Stampa questa pagina
Mercoledì, 24 Febbraio 2016 17:24

Migranti: Ue, risultati in 10 giorni o rischio collasso

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - BRUXELLES, 25 FEB - "Abbiamo bisogno di risultatichiari e tangibili sul terreno nei prossimi dieci giorni. O c'èun rischio che l'intero sistema collassi". Così il commissarioeuropeo Dimitris Avramopoulos al
termine del consiglio InterniUe sulla crisi dei profughi. "Abbiamo tutti la responsabilità diaumentare i nostri sforzi per mettere in pratica le decisionieuropee che sono state prese. Non c'è tempo per azioni noncoordinate", aggiunge.

"La situazione sulla rotta dei Balcani occidentali è moltocritica. La possibilità di una crisi umanitaria su larga scala èmolto reale e molto vicina. Non si può andare avanti con attiunilaterali, bilaterali o trilaterali; i primi effetti negativisono già visibili", ha affermato.

"Abbiamo solo 10 giorni per dare risultati. E' un crash testper l'Europa, le sue istituzioni, i governi nazionali, ed icittadini", ha proseguito Avramopoulos. Tra 10 giorni si terràil vertice Ue-Turchia, dal quale si attende una forte riduzionedei flussi.

"La Commissione europea sta lavorando ad un piano diemergenza sia all'interno dell'Ue che fuori. L'Unhcr e l'Oimsono fortemente coinvolti. Il piano dovrebbe essere pronto neigiorni a venire", ha annunciato il commissario Ue. "Ma il pianodi emergenza non può prendere il posto dei nostri primi impegni- sottolinea - applicare il sistema di asilo comune e Schengen;tornare alla situazione di normalità il più presto possibile eaccelerare drasticamente e iniziare ricollocamenti di massa nelcorso dei prossimi giorni. Non decine, ma centinaia". (ANSAmed).

Letto 414 volte
Redazione

Ultimi da Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.