Mercoledì, 24 Febbraio 2016 12:36

Siria: Turchia, continueremo a bombardare curdi se attaccati

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - ISTANBUL, 25 FEB - "Il cessate il fuoco per noinon è vincolante quando c'è una situazione che minaccia lasicurezza della Turchia. Quando penseremo che ce n'è bisogno,prenderemo le misure
necessarie sia contro l'Ypg (curdi siriani,ndr) che contro l'Isis". Lo ha detto oggi il premier turco,Ahmet Davutoglu. "Ankara è il solo posto - ha sottolineato - che decide leazioni sulla sicurezza della Turchia", ha sottolineatoDavutoglu.

Ieri il presidente Recep Tayyip Erdogan aveva chiesto che ilPyd e le sue milizie Ypg fossero esclusi dalla tregua, comel'Isis e al Nusra. Sul tema ha parlato anche il vicepremier Numan Kurtulmus,ribadendo che La Turchia continuerà a rispondere agli attacchicompiuti dalla Siria verso il suo territorio dai curdi sirianidel Pyd, ma non inizierà alcuna azione militare. Ankara accogliecon favore il cessate il fuoco che dovrebbe iniziare sabato, haaggiunto, ma questo però "contiene un pericolo" nellapossibilità che Mosca e Damasco proseguano i loro raid.

(ANSAmed).

Letto 331 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.