Martedì, 23 Febbraio 2016 17:16

Caso Regeni: Egitto, vendetta possibile origine omicidio

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - IL CAIRO, 24 FEB - Un omicidio premeditato peruna vendetta causata da motivi personali: ci sarebbe anchequesta tra le ipotesi ritenute possibili, secondo un comunicatodel ministero dell'Interno egiziano diffuso
oggi, della morte diGiulio Regeni. Le indagini avrebbero accertato che la vittimaaveva numerose relazioni con abitanti del quartiere in cuiviveva, molti dei quali sono stati interrogati. Le forze di sicurezza egiziane "lavorano intensamente perscoprire le ragioni dell'omicidio e sono impegnate ad aggiornarela pubblica opinione egiziana e italiana sugli ultimi sviluppialla luce degli stretti rapporti bilaterali", si legge nelcomunicato, tanto più che "qualcuno giunge a conclusioni eriporta voci riferite da giornali stranieri senza prove ediffonde informazioni false che intralciano le indagini". "Nonostante gli investigatori non abbiano ancora individuatoi responsabili - si dice ancora nel comunicato - o le ragioniall'origine del crimine, le informazioni raccolte danno perpossibile ogni motivo, incluso l'omicidio premeditato e lavendetta". Nel comunicato si rileva poi che le forze dellasicurezza egiziana e la squadra della sicurezza italiana, inEgitto dal 5 febbraio, cooperano e tengono molte riunionicongiunte per scambiarsi informazioni e risolvere il caso.

Ma il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha risposto, inun question time alla Camera, che l'Italia non si accontenterà"di una verità di comodo ne' di piste improbabili, come quelleevocate oggi dal Cairo". L'Italia, ha aggiunto, "chiedesemplicemente ad un paese alleato la verità e la punizione deicolpevoli" per la fine atroce di Giulio Regeni, torturato ebarbaramente ucciso. Un'altra ipotesi è stata rilanciata oggi dall'ambasciatoreitaliano a Roma Amr Helmy. L'omicidio Regeni potrebbe essere unatto criminale o terroristico compiuto da chi "vuole minare lerelazioni tra Italia ed Egitto", ha detto il diplomatico, citatodall'agenzia ufficiale Mena. (ANSAmed).

Letto 245 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.