Martedì, 23 Febbraio 2016 11:29

Turchia: Amnesty, diritti umani notevolmente deteriorati

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - ISTANBUL, 24 FEB - In Turchia "la situazione deidiritti umani si è deteriorata notevolmente a seguito delleelezioni parlamentari a giugno e l'esplosione della violenza trail Partito dei lavoratori del
Kurdistan (Pkk) e le forze armateturche a luglio". A denunciarlo è il rapporto 2015/16 di AmnestyInternational, che lancia l'allarme anche sulla libertà diespressione nel Paese: "I media hanno affrontato una pressionesenza precedenti da parte del governo. La libera espressioneonline e offline ha sofferto in modo significativo".

Amnesty critica anche i comportamenti delle forze disicurezza turche, accusandole di ostacolare ancora lemanifestazioni di dissenso in piazza, oggetto di una repressionesempre più dura dalle proteste di Gezi Park a Istanbul del 2013:"Il diritto alla libertà di riunione pacifica ha continuato aessere violato. I casi di uso eccessivo della forza da partedella polizia e maltrattamenti durante la detenzione sonoaumentati. L'impunità per gli abusi dei diritti umani persiste.

L'indipendenza del sistema giudiziario è stata ulteriormenteerosa". Il rapporto ricorda poi gli attentati che hanno colpitola Turchia nel corso del 2015 e la difficile accoglienza di "2,5milioni di rifugiati e richiedenti asilo", sottolineando comealcuni "hanno affrontato in modo crescente detenzioni arbitrarieed espulsioni mentre il governo negoziava un accordo suimigranti con l'Ue". (ANSAmed).

Letto 247 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.