Domenica, 21 Febbraio 2016 17:39

Romania. Raffineria Petrotel tratterà il petrolio iraniano

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

di Giacomo Dolzani –

Così come molte altre in Europa, anche la raffineria rumena Petrotel Lukoil, situata nella città centro meridionale di Ploiești, comincerà a breve a trattare il

petrolio iraniano, che giungerà nel paese via mare; stando alle dichiarazioni dell’azienda infatti la prima nave, che trasporterà circa un milione di barili di greggio, attraccherà entro la fine di questa settimana nel porto di Costanza.
Petrotel è un impianto appartenente a Lukoil Europe, succursale del colosso degli idrocarburi Lukoil, seconda compagnia petrolifera della Russia che ne detiene il 97% delle quote; il 9 luglio 2015 un tribunale rumeno aveva sequestrato alla società, i cui dirigenti erano stati accusati di frode fiscale e bancarotta fraudolenta, beni e depositi bancari per oltre 2 miliardi di euro, mentre le attività della raffineria erano temporaneamente cessate, con il licenziamento di oltre 3.500 operai.
Benché sia rientrata in funzione, l’impianto non opera ancora a pieno regime e questo nuovo contratto potrebbe contribuire al risanamento dei conti della compagnia, Petrotel Lukoil è infatti una delle più grandi raffinerie dell’Europa orientale e, nel 2006, era in grado di trattare circa 2.3 milioni di tonnellate di petrolio, proveniente principalmente dalla Russia.

Twitter: @giacomodolzani

Letto 233 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.