Venerdì, 19 Febbraio 2016 22:38

Mauritania. Sgominato importante traffico di droga che coinvolgeva elementi del Polisario

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

di Belkassem Yassine –

Ahmadou Abdel Malek, portavoce ufficiale in Francia dell’Unione per la Repubblica (Upr), partito al potere in Mauritania, ha denunciato in un’intervista su France 24 in lingua araba che

le operazioni delle autorità di Nouakchott all’inizio di febbraio hanno portato al sequestro di un’importante quantità di droga, di cui due tonnellate di cocaina, oltre all’arresto di decine di trafficanti di diverse nazionalità.
Malek ha spiegato che “l’operazione ha sventato gli schemi dei traffici della droga” diretta dall’Africa centro-meridionale all’Europa e che “sono stati arrestati numerosi individui coinvolti nel sistema di traffico della droga, di cui la maggior parte sono risultati essere membri del Polisario e abitanti del Sahara che conoscono perfettamente la regione”.
Il portale Sahara Medias, citando ufficiali mauritani, ha indicato che questa rete si componeva, oltre che di elementi del Polisario con base presso i campi di Tindouf, di trafficanti algerini, mauritani, maliani e senegalesi.
Le vie del traffico della droga servivano anche per far passare le armi e le munizioni dirette ai jihadisti di al-Qaeda Aqmi nel Mali, nel Sahara e nel Sahel.
I cinque campi profughi di Tindouf, in Algeria e gestiti dal Polisario (Frente Popular de Liberación de Saguía el Hamra y Río de Oro), raccolgono alcune decine di migliaia di profughi (numero mai censito) e ricevono contributi dall’Unione Europea (circa 10 milioni di euro all’anno) e di altri enti e organizzazioni: nel 2013 la Cooperazione italiana ha finanziato tre progetti di assistenza ai sharawi per un totale di 900mila euro.

Letto 128 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.