Giovedì, 18 Febbraio 2016 13:00

Rilancio della cooperazione Euro-Mediterranea

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Vent’anni dopo l’avvio del Partenariato euro-mediterraneo, conosciuto anche come Processo di Barcellona, il Mediterraneo è lontano dall’essere un’area di pace, stabilità e prosperità condivisa. Oggi il Mediterraneo presenta un grado di

frammentazione e conflittualità più elevato rispetto alla metà degli anni Novanta. Allo stesso tempo, l’Europa è stata scossa da una grave crisi economica e si trova ad affrontare un numero crescente di sfide interne ed esterne. Sul piano esterno, proprio l’instabilità del vicinato meridionale costituisce uno dei principali fattori di criticità. In questo contesto, ci si interroga sul ruolo dell’Unione europea e su quali strumenti possa predisporre per rendere la sua azione esterna più adeguata alle nuove sfide in uno scenario mediterraneo in profonda trasformazione. Nella prima parte, l’approfondimento ripercorre l’evoluzione delle politiche mediterranee dell’Unione europea, dal Partenariato alla Politica europea di Vicinato e all’Unione per il Mediterraneo, analizzandone la logica di fondo, gli obiettivi e gli strumenti, e mettendone in rilievo realizzazioni e criticità. La seconda parte prende invece in esame la cooperazione territoriale, dimensione che ha acquisito maggiore rilievo nell’ambito delle relazioni euro-mediterraneo con la Politica europea di Vicinato. Il lavoro si è concentrato in particolare sulla disamina dei programmi di cooperazione transfrontaliera della Politica di Vicinato – Programma Bacino del Mediterraneo e Programma Marittimo – che coinvolgono le regione italiane. Rilievo è stato dato infine alle proposte definite dall’Assemblea regionale e locale euro-mediterranea che rappresenta la dimensione regionale nell’ambito dell’Unione per il Mediterraneo. (continua a leggere)

Letto 234 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.