Martedì, 16 Febbraio 2016 19:13

Mo: in sciopero fame da 84 giorni, respinta richiesta al-Qiq

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - TEL AVIV, 17 FEB - La Corte Suprema di Gerusalemme ha respinto la richiesta del palestinese Mohammed al-Qiq, detenuto in via preventiva e impegnato in uno sciopero della fame

da 84 giorni, di essere trasferito dall'ospedale di Afula (Galilea) dove e' attualmente ricoverato, in quello di Ramallah.

I giudici hanno autorizzato il suo ricovero in un ospedale palestinese di Gerusalemme est, ma ne hanno vietato il passaggio in Cisgiordania dove "un suo nuovo arresto metterebbe a rischio l'incolumità di soldati israeliani".

Giornalista in un'emittente saudita, al-Qiq (33 anni) ha avviato lo sciopero della fame in segno di protesta per non essere stato finora ne' incriminato ne' liberato. Vicino all'ospedale di Afula hanno adesso avviato uno sciopero della fame di solidarietà lo sceicco Raed Sallah, leader del Movimento islamico, e l'ex deputato comunista Mohammed Barake.(ANSAmed).

Letto 123 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.