Lunedì, 15 Febbraio 2016 19:23

Mo: ong italiana presenta documentario su Susya

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - RAMALLAH, 16 FEB - Con l'obiettivo di preservaree difendere la presenza dei palestinesi e impedirne iltrasferimento forzato dall'Area C, la ong italiana Gvc (Gruppodi Volontariato Civile), in collaborazione con
Echo, l'ufficioeuropeo per gli Aiuti Umanitari e la Protezione Civile, hapresentato a Ramallah il documentario 'Breeze of Susya'. Unacarrellata sulle condizioni del piccolo villaggio beduino nellecolline a sud di Hebron che da tempo rischia la demolizione daparte dell'esercito israeliano. Alla proiezione hannopartecipato il primo ministro palestinese Rami Hamdallah, ilnuovo ministro della cultura Ihab Basseso e David Carden, ildirettore dell'agenzia delle Nazioni Unite Ocha. "Invitiamo lacomunità internazionale a fornire protezione a tutti ipalestinesi di Gerusalemme, nella Valle del Giordano e nel restodell'Area C, affinché Israele interrompa la demolizione distrutture offerte dai paesi donatori" ha detto Hamdallah,quantificando in 200 le strutture demolite dall'esercito, 90delle quali finanziate da paesi europei. "Con questo film - haspiegato il capo delle operazioni di Gvc Luca de Filicaia,ricordando che il progetto in collaborazione con l'Anp (Autoritàpalestinese) è iniziato tre anni fa - speriamo di aumentare laconoscenza dell'Area C, delle sue problematiche e migliorare lacoesione tra la popolazione palestinese". A questo riguardo, Gvcha portato avanti un sondaggio nelle principali universitàpalestinesi per sondare la conoscenza dei giovani sull'Area C, icui risultati saranno utilizzati dalle istituzioni e dagliistituti scolastici palestinesi.
Letto 204 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.