Giovedì, 11 Febbraio 2016 21:12

Sud Sudan. Accordi di pace: Kiir nomina il nemico Machar vicepresidente

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Notizie Geopolitiche

Riek Machar è tornato ad essere vicepresidente del Sud Sudan, come stabilito dagli accordi di pace stipulati il 26 agosto del 2015. La nomina è arrivata oggi nel

corso di una cerimonia ufficiale, durante la quale il presidente Salva Kiir ha consegnato ufficialmente il mandato all’ex nemico.
Fin dall’indipendenza dal Sudan, avvenuta nel 2011, Machar e Kiir hanno iniziato a detestarsi a vicenda, e il 15 dicembre 2013 Machar, forte della milizie del Sudan People’s Liberation Movement-in-Opposition (SPLM-IO), ha tentato un golpe ai danni del presidente, le cui forze armate governative erano riunite attorno al Sudan People’s Liberation Movement (SPLM – Juba). Ben presto la guerra civile si è trasformata in un conflitto etnico fra i Nuer, che sostenevano Machar, e i Dinka, che erano con Kiir.
In più occasione l’Onu, che ha inviato un piccolo contingente, ha denunciato indicibili violenze e crimini contro l’umanità da entrambe le parti. Anche nella giornata di oggi vi sono stati sporadici scontri.
Nonostante il Sud Sudan sia ricchissimo di petrolio e di risorse naturali, è uno dei paesi più poveri del mondo, con un Pil di poco più di 10 miliardi di dollari ed un Pil pro capite di 984 dollari. Il Paese conta circa 12 milioni di abitanti.

Letto 424 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.