Giovedì, 11 Febbraio 2016 21:11

Siria: Assad, riconquisteremo Paese. Riad, rais va cacciato

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - BEIRUT, 12 FEB - Riconquisteremo tutta la Siria,ci vorrà tempo, ma continuiamo a combattere: lo ha detto ilpresidente siriano Bashar al Assad citato dai media panarabicome primo suo commento
all'annuncio di Usa e Russia, dopo unamaratona di colloqui a Monaco di Baviera, di un cessate il fuocoentro una settimana. Ma l'Arabia Saudita replica che l'Isis non può esseresconfitto senza la rimozione di Bashar al Assad: l'obiettivosaudita è quello di rimuovere il presidente siriano, ha dettostasera il ministro degli esteri saudita Adel Jubeir parlandoalla conferenza sulla sicurezza di Monaco e citato da Arabiya.

Nei giorni scorsi, Riad aveva annunciato l'intenzione di inviareun contingente di truppe di terra in Siria "contro l'Isis". E ilsegretario alla difesa Usa Ash Carter ha oggi confermato che sial'Arabia Saudita che gli Emirati Arabi Uniti invieranno "truppespeciali" nel nord della Siria per combattere l'Isis nellaregione di Raqqa. Le opposizioni siriane in esilio rifiutano da parte loro laproposta di Usa e Russia per un cessate il fuoco entro unasettimana. Riad Hijab, presidente dell'Alto consigliodell'opposizione siriana sostenuto dall'Arabia Saudita e capodell'unica delegazione che partecipa ai colloqui mediatidall'Onu con il governo di Damasco, ha affermato che "nessunaccordo è possibile fino a quando rimarrà in carica ilpresidente (Bashar) al Assad e rimarranno in Siria i Pasdaran(iraniani)". (ANSAmed).

Letto 384 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.