Mercoledì, 10 Febbraio 2016 19:11

Migranti:via libera missione Nato contro trafficanti in Egeo

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - BRUXELLES, 11 FEB - Il segretario alla DifesaUsa, Ash Carter, ha annunciato che la ministeriale dell'Alleanzaha "raccomandato" il varo di una missione nel Mar Egeo per lacrisi dei migranti.
L'operazione militare sarà condotta daGrecia, Turchia e Germania ed avrà l'obiettivo di smantellare larete di trafficanti che "sfrutta" i migranti ed i rifugiati.

Il capo del Pentagono lo ha detto nel corso di una conferenzastampa dopo la sessione della ministeriale difesa dedicata allarichiesta di intervento presentata dalla Turchia. I tre Paesi che hanno raggiunto l'accordo per la missioneNato nel Mar Egeo, ha detto ancora Carter, "hanno sottolineato"l'importanza di "passare velocemente all'azione" perché "ci sonovite in gioco". I mezzi della missione, in base all'accordo,riporteranno i migranti salvati sulle coste della Turchia.

Ma per il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, una no-flyzone nel nord della Siria è l'unico modo per fermare il flussodi rifugiati in fuga verso la Turchia dai raid del regime diBashar al Assad e dei suoi alleati. In un discorso a Istanbul incui è anche tornato a criticare l'Onu per la sua richiesta adAnkara di riaprire le frontiere ai profughi siriani, Erdogan haanche detto che l'Onu, anziché lanciare appelli alla Turchia,dovrebbe occuparsi di fermare il tentativo di "pulizia etnica"in atto ad Aleppo.

La missione Nato per la lotta ai trafficanti e allamigrazione illegale "aumenterà anche la sorveglianzadell'Alleanza lungo la frontiera tra Turchia e Siria" con imezzi navali già inviati nell'Egeo (attualmente tre navi,tedesca, turca e canadese) ma anche con "altri mezzi" giàdispiegati per il pacchetto di misure di rassicurazione fornitealla Turchia a dicembre e che comprendono "aerei per ilpattugliamento marittimo, aerei-Radar Awacs e sorveglianzaaerea". Lo ha indicato il segretario generale, Jens Stoltenberg,aggiungendo che la componente militare della Nato è già stataincaricata di studiare i dettagli dell'operazione. Per il ministro italiano della Difesa, Roberta Pinotti, la"accelerazione" della Nato che nel Mar Egeo per la lotta controi trafficanti e l'immigrazione illegale, "rispondeoperativamente ad un problema dell'Alleanza sul fronte sud", edè simile all'intervento richiesto qualche tempo fa anchedall'Italia. (ANSA).

Letto 194 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.