Lunedì, 08 Febbraio 2016 13:13

Sud Sudan. Stretta del governo sulle Ong, eccezioni per Onu e Croce Rossa

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

di Giacomo Dolzani –

Il governo sudsudanese ha varato una nuova legge sulle organizzazioni non governative che, di fatto, ne limita drasticamente la libertà di azione.
Con questo provvedimento

si impone infatti a tutte le Ong operanti nel paese di registrarsi all’apposito ufficio predisposto dall’esecutivo di Juba, il quale definirà i campi e le regioni nelle quali queste associazioni potranno svolgere la propria attività, permesso che dovrà essere rinnovato annualmente; ogni iniziativa al di fuori di queste rigide regole dovrà quindi essere comunicata alle autorità ed autorizzata da un documento scritto emesso dal governo.
Come ulteriore requisito richiesto ad ogni organizzazione operante sul territorio nazionale, è stato imposto che almeno l’80% del personale impiegato sia di cittadinanza sudsudanese, una condizione oltremodo restrittiva dato anche il basso livello di specializzazione, soprattutto nel settore dell’istruzione o della sanità, della maggioranza delle popolazione del paese africano, uno dei più arretrati al mondo.
Le uniche eccezioni ammesse da questa legge sono state previste per le agenzie legate alle Nazioni Unite ed alla Croce Rossa, verso le quali sarebbe stato praticamente impossibile, per un governo come quello di Juba, emanare un provvedimento così ostile, soprattutto nel pieno delle trattative per il processo di pace con i guerriglieri ribelli, gestito anche dall’Onu.
Una tale norma è di fatto un tentativo dell’esecutivo sudsudanese di tenere sotto controllo e limitare l’azione di organizzazioni straniere presenti sul suolo nazionale, spesso viste con sospetto o addirittura con ostilità, ma le quali conducono un lavoro indispensabile per la popolazione, in quanto sono le uniche a supplire all’assenza delle istituzioni, soprattutto nel campo dell’educazione, della salute e delle forniture alimentari anche in luoghi dove ancora infuria la guerra civile.

Twitter: @giacomodolzani

Letto 255 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.