Domenica, 07 Febbraio 2016 10:12

Algeria: Parlamento approva riforma Costituzione

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

TUNISI - I due rami del Parlamento algerino hanno approvato (con 499 voti a favore, 2 contro e 16 astenuti) il progetto di revisione della Costituzione presentato dalla Presidenza della Repubblica.

Le novità più rilevanti riguardano la limitazione a due del numero di mandati presidenziali, il riconoscimento della lingua Tamazight (berbera) quale lingua ufficiale in tutte le istituzioni pubbliche, incluse scuole e università e la garanzia della parità di genere nel mondo del lavoro. Tra gli altri punti di riforma previsti dalla nuova Costituzione figura la nomina del premier da parte del presidente della Repubblica, previa consultazione con la maggioranza parlamentare, una maggiore separazione dei poteri e un rafforzamento dei diritti riconosciuti all'opposizione, cui verrà riservata una seduta mensile in cui verranno discussi temi portati all'ordine del giorno dagli stessi partiti di opposizione, il divieto per i binazionali di accedere ad alcune alte funzioni pubbliche.

Particolare attenzione viene riservata poi alle libertà individuali, inclusa quella di culto.

"La riforma consacra il principio di alternanza democratica attraverso lo svolgimento di elezioni libere e costituisce una garanzia contro i rischi dei cambiamenti politici", ha affermato il premier algerino Abdelmalek Sellal.

Il presidente Bouteflika in base alle nuove norme non potrà piu' essere presidente a vita, potrà invece terminare il suo mandato ed eventualmente decidere di ricandidarsi. Piuttosto scettiche le opposizioni. Partiti e personalità criticano in particolare la mancanza di legittimità delle istituzioni.

Letto 201 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.