Venerdì, 05 Febbraio 2016 14:01

Bilanci e cooperazione nella difesa: eppur si muove?

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il biennio 2015-2016 pu rappresentare un punto di svolta quanto a spese per la difesa dei Paesi europei, segnando una reazione politica e militare allarco di crisi che dallUcraina alla Libia, passando
per la Siria, circondano lUnione europea, Ue.

La cooperazione europea in questo campo segna invece il passo, affidandosi a una serie di formati bilaterali e regionali piuttosto che a un disegno organico ed efficiente.

Bilanci della difesa: fine del declino?
Nei 31 Paesi europei considerati dallo studio IAI si stima in media un aumento delle spese per la difesa nel 2016 pari all8,3 per cento rispetto al 2015.

Si tratta di un deciso cambio di rotta rispetto a un declino che durava da venti anni e che si acuito a seguito della crisi economica del 2008. I bilanci della difesa dovrebbero seguire dei trend positivi in tutte le regioni europee, con livelli maggiori in Europa centro-orientale (+19.9 per cento) e sud-orientale (+ 9.2 per cento).

Meno evidenti, ma comunque significativi, i cambiamenti previsti per i Paesi dellEuropa occidentale (+2.7 per cento) - dove si concentrano le spese di difesa pi alte in termini assoluti - e quelli scandinavi (+1.6 per cento). Tuttavia, non detto che laumento dei bilanci della difesa si protragga nei prossimi anni n che gli Stati spenderanno le loro risorse in modo pi efficiente o rafforzando la cooperazione intra-europea.

Il panorama della cooperazione nel campo della difesa in Europa risulta particolarmente frammentato e diversificato. I Paesi analizzati hanno reagito in modo diverso alle crisi succedutesi dal 2014, a partire da quella in Ucraina fino agli attacchi terroristici di Parigi.

La risposta pi forte arrivata dagli Stati dellEuropa centro-orientale, sud-orientale e della Scandinavia. Diversa la situazione in Europa occidentale, dove la cooperazione nella difesa ha continuato a poggiarsi sui formati di cooperazione bilaterale o mini-laterale esistenti. Tra le novit pi significative, da segnalare laccordo per lo sviluppo del drone europeo Euromale tra Francia, Germania e Italia.

Una cooperazione di default e non per design
Sei trend hanno contraddistinto il panorama della cooperazione in difesa in Europa. Tra questi, spicca la tendenza da parte dei Paesi europei a privilegiare forme di cooperazione bilaterale o mini-laterale.

Lattitudine cooperativa molto pi forte tra Paesi confinanti, mentre un ruolo crescente giocato dalla Germania oltre a quello, tradizionale, dagli Stati Uniti. Degno di nota poi il tentativo da parte di molti governi di ridurre la propria dipendenza dalle forniture militari russe sia attraverso programmi di modernizzazione dei propri assetti sia tramite una progressiva diversificazione dei fornitori di sistemi darma ed equipaggiamenti.

La cooperazione risultata meno marcata in Europa occidentale, dove si continua a fare affidamento su schemi di cooperazione preesistenti. In generale, vi un basso livello di coordinamento tra la cooperazione intra-statale e il livello Ue, nonostante gli impegni formali presi in sede di Consiglio Europeo e le iniziative intraprese dalle istituzioni Ue, inclusa lAgenzia Europea per la Difesa, la Commissione Europea e lAlto Rappresentante per la Politica Estera e di Sicurezza.

Emerge quindi un quadro molto frammentato a livello europeo, una sorta di cooperazione per default piuttosto che una strategia guidata da un disegno complessivo.

Quali sono stati i principali fattori che hanno trainato la cooperazione in difesa in Europa? Lo studio ne ha individuati diversi. In primo luogo, la politica aggressiva della Russia nel vicinato comune ha spinto molti Stati ad aumentare le forme di cooperazione in difesa, in particolare con i Paesi confinanti, per rafforzare sia le proprie capacit militari sia i rapporti con gli alleati occidentali.

questo il caso particolarmente dellEuropa centro-orientale e della Scandinavia. In secondo luogo, le minacce non-convenzionali, in particolare il terrorismo di matrice islamica e pi in generale linstabilit nel vicinato meridionale con conseguente crisi migratoria, hanno giocato un ruolo significativo nellinfluenzare le scelte di alcuni governi, a partire da quello francese.

In terzo luogo, il rinnovato focus sulla difesa collettiva da parte Nato stato un fattore non trascurabile a favore sia di una maggiore spesa per la difesa sia di un rafforzamento della cooperazione intra-alleata, ad esempio tramite le iniziative della Very High Readiness Joint Task Force e della framework nation.

Quale ruolo per lItalia?
In questo contesto, lItalia mantiene una posizione piuttosto stabile, che potrebbe per rivelarsi insufficiente in un contesto europeo che si rimesso in movimento. Le spese per la difesa non seguono lo stesso trend della grande maggioranza degli altri Stati europei, rimanendo cristallizzate a fronte del generale aumento in corso in Europa.

LItalia continua ad essere una pedina importante nello scacchiere della cooperazione europea in materia di difesa ma, a parte la suddetta meritoria iniziativa sullEuromale, resta al momento ai margini delle cooperazioni che si stanno sviluppando in Europa.

LItalia dovrebbe investire maggiormente non solo nella relazione con Parigi, Londra e Berlino, ma anche con i Paesi dellEuropa centro-orientale (in primis la Polonia), e con quelli della regione balcanico-danubiana che rappresenterebbe una naturale area di proiezione per la cooperazione militare ed industriale nel campo della difesa.

In questo quadro, uno stimolo potrebbe essere offerto dal Libro Bianco per la sicurezza internazionale e la difesa, che se attuato pienamente ed in tempi certi renderebbe il sistema-difesa italiano pi in grado di cooperare in Europa.

Alessandro Marrone Responsabile di Ricerca del Programma Sicurezza e Difesa dello IAI Twitter @Alessandro__Ma; Daniele Fattibene Assistente alla Ricerca del Programma Sicurezza e Difesa dello IAI Twitter @danifatti.

Letto 227 volte

4 commenti

  • Link al commento FlossieNenGF Mercoledì, 26 Luglio 2017 08:36 inviato da FlossieNenGF

    Revolutional update of SEO/SMM package "XRumer 16.0 + XEvil 3.0":
    captchas solution of Google, Facebook, Bing, Hotmail, SolveMedia, Yandex,
    and more than 8400 another subtypes of captcha,
    with highest precision (80..100%) and highest speed (100 img per second).
    You can connect XEvil 3.0 to all most popular SEO/SMM software: XRumer, GSA SER, ZennoPoster, Srapebox, Senuke, and more than 100 of other programms.

    Interested? There are a lot of introducing videos about XEvil in YouTube.
    Good luck!


    XRumer20170725

  • Link al commento FlossieNenGF Mercoledì, 26 Luglio 2017 03:17 inviato da FlossieNenGF

    Absolutely NEW update of SEO/SMM software "XRumer 16.0 + XEvil":
    captcha regignizing of Google, Facebook, Bing, Hotmail, SolveMedia, Yandex,
    and more than 8400 another subtypes of captcha,
    with highest precision (80..100%) and highest speed (100 img per second).
    You can connect XEvil 3.0 to all most popular SEO/SMM programms: XRumer, GSA SER, ZennoPoster, Srapebox, Senuke, and more than 100 of other programms.

    Interested? There are a lot of demo videos about XEvil in YouTube.
    See you later!


    XRumer20170725

  • Link al commento FlossieNenGF Martedì, 25 Luglio 2017 21:49 inviato da FlossieNenGF

    Absolutely NEW update of SEO/SMM package "XRumer 16.0 + XEvil":
    captcha solution of Google, Facebook, Bing, Hotmail, SolveMedia, Yandex,
    and more than 8400 another types of captcha,
    with highest precision (80..100%) and highest speed (100 img per second).
    You can connect XEvil 3.0 to all most popular SEO/SMM software: XRumer, GSA SER, ZennoPoster, Srapebox, Senuke, and more than 100 of other programms.

    Interested? You can find a lot of impessive videos about XEvil in YouTube.
    See you later ;)


    XRumer20170725

  • Link al commento ArlenemomIQ Sabato, 22 Luglio 2017 21:23 inviato da ArlenemomIQ

    Absolutely NEW update of SEO/SMM software "XRumer 16.0 + XEvil":
    captcha solution of Google, Facebook, Bing, Hotmail, SolveMedia, Yandex,
    and more than 8400 another categories of captcha,
    with highest precision (80..100%) and highest speed (100 img per second).
    You can connect XEvil 3.0 to all most popular SEO/SMM software: XRumer, GSA SER, ZennoPoster, Srapebox, Senuke, and more than 100 of other software.

    Interested? You can find a lot of introducing videos about XEvil in YouTube.
    Good luck ;)


    XRumer20170721

Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.