Venerdì, 05 Febbraio 2016 14:00

Migranti, dopo Berlino anche Vienna fa pressing su Rabat

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

(ANSAmed) - RABAT , 5 FEB - Pressioni sul Marocco per ilrimpatrio dei migranti. Dopo la Germania anche l'Austriaminaccia di domandare all'Europa di sospendere gli aiutiaccordati al paese, se non rimpatrierà
i suoi migranti senzadiritto d'asilo. E' il ministro austriaco degli Esteri Sebastian Kurz asollevare il tema dai microfoni della radio pubblica Ö1. "Inquesto momento, l'Ue versa ogni anno 480 milioni al Marocco e414 alla Tunisia e malgrado ciò i due paesi rifiutano dirimpatriare chi non ha diritto d'asilo". La voce del ministro fail giro dei quotidiani arabi on line. E si diffonde anche ladata del prossimo vertice europeo a Bruxelles, fissato tra il 18e il 19 febbraio. Sarà allora che quelle che oggi suonano comeminacce diventeranno provvedimenti operativi, scrivono. La Germania, pochi giorni fa, aveva già fatto pressione nellostesso senso. Il problema era sorto attorno a un gruppo dimarocchini che si erano finti siriani pur di ottenere lo statusdi rifugiati, come riporta il quotidiano Akhbar Al Yaoum. Ilvice cancelliere tedesco Sigmar Gabriel era stato perentorio:"Marocco e Algeria ricevono aiuti economici dalla Germania e incambio si rifiutano di collaborare. E' inaccettabile". Una telefonata tra re Mohammed VI e la cancelliera tedescaAngela Merkel ha poi messo in chiaro i prossimi passi. Lediplomazie sono al lavoro per procedere velocemente ai rimpatri.

Il giro di vite tedesco è arrivato dopo le violenze diColonia, a capodanno, quando la Germania ha scoperto che lamaggior parte degli indagati è di origine maghrebina. Secondo i dati del ministero dell'Interno tedesco irichiedenti asilo dal Marocco sono saliti dai 368 di giugno 2015ai 2.896 di dicembre. L'ultimo censimento marocchino è datato2011 e fissa a 150 mila i connazionali stabilitisi nellarepubblica federale.(ANSAmed).

Letto 423 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.